vi posso chiedere un favore?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

vi posso chiedere un favore?

Messaggio  matu il Mar Giu 21, 2011 11:53 pm

Buongiorno a tutti!
Sto studiando per diventare medico, e sto proprio in questo periodo seguendo un corso che si interroga sul rapporto tra il medico e il suo paziente e sulle emozioni del paziente nella comunicazione da parte del medico di una diagnosi difficile, come può essere quella di un tumore.

Mi chiedevo se qualcuno fosse così disponibile e gentile, da dedicarmi qualche minuto per rispondere ad alcune domande che mi sono sorte proprio studiando questo argomento; questa richiesta mi sorge perchè davvero vorrei sapere come ci si può sentire, perchè immagino che una volta che sarò dall'altra parte, cioè sarò medico, dovrò considerare l'emotività del mio malato,come cioè il malato si sente emotivamente, prima che la sua malattia. In più, forse utilizzerò, sotto vostro consenso ovviamente, e in forma totalmente anonima, i vostri commenti e le vostre risposte come parte di una relazione che sto scrivendo proprio su questo argomento. Ovviamente, non siete costretti a rispondere per forza a tutte le domande! Rispondete a quelle che volete voi, va benissimo. Vi ringrazio immensamente della vostra disponibilità.

Le domande sono:

1) Cosa hai provato, nel momento in cui ti è stata comunicata la diagnosi della tua malattia di tumore? Timore, depressione, solitudine...
2) Come si è comportato il tuo medico, quando te lo ha riferito? è stato brusco, obiettivo oppure empatico e disponibile, come un amico? Ha dimostrato di tenere a risolvere le tue ansie, le tue preoccupazioni??
3) Che parole avresti voluto sentire dal tuo medico, dopo la comunicazione della diagnosi? Parole di conforto, di tranquillizzazione, di amicizia??
4) Vi siete sentiti "traditi" dal vostro medico, o dall'illusione delle capacità curative della medicina? Che cosa avete provato nei suoi confronti? Rabbia? Disperazione? Vulnerabilità? Indifferenza?
5) Avreste voluto che la diagnosi vi fosse stata comunicata in maniera differente? O che non vi fosse proprio comunicata? Cosa avreste cambiato nel suo modo di comunicarvelo (parole, modo di fare, modo di parlare, luogo, situazione...)?
6) Il vostro medico sta dimostrandovi tutto quell'appoggio che voi giustamente da lui richiedete?? E' disponibile ad ascoltare dei vostri eventuali problemi? Se sì, Apprezzate e soprattutto ritenete utile il suo appoggio emotivo?

Qualsiasi altro commento è più che ben accetto!


Vi ringrazio ancora, mi state davvero aiutando...

Matu

matu

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 21.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

aiuto

Messaggio  debbyp1 il Lun Mar 19, 2012 5:22 pm

ciao, ti serve ancora un aiuto????????????? se vuoi io sono disponibile...anche se un pò in ritardo...... Razz
avatar
debbyp1

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 41
Località : torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum