da che parte cominciare?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

da che parte cominciare?

Messaggio  maurapa il Mar Dic 02, 2008 2:06 pm

Ciao a tutti,
non so da che parte cominciare, non so nemmeno se ho capito bene come funziona scrivere qui e dove leggere le vostre risposte...
Da meno di un mese a mio padre è stato diagnosticato un tumore ai polmoni, ed essendo il primo caso nella nostra famiglia e nelle nostre parentele, non siamo molto esperti e ci stiamo affidando completamente ai medici dell'Ospedale della nostra città (Firenze: che è cmq un polo universitario).
Ho però molti dubbi, a volte mi dico che forse dovrei muovermi ed andare a sentire altri pareri, passo ore su internet a cercare ospedali e cure varie...altre volte mi dico che ad un certo punto bisogna dare fiducia a qualcuno...ma ho paura di perdere del tempo prezioso, ma come muoversi??
Qualcuno di voi mi può aiutare??
Grazie

maurapa
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: da che parte cominciare?

Messaggio  ericabaroni il Mar Dic 02, 2008 3:07 pm

Carissima Maurapa,
innanzitutto benvenuta.
In genere , per abitudine, nonstante le varie sezioni, scriviamo nel topic HABEMUS, quello in alto, aperto da Ferdinando. E' una specie di salotto dove ci ritroviamo tutti. Ci sono periodi più vivaci e periodi in cui pochi, per motivi vari, hanno voglia di intervenire. Ma tutti leggono tutto...
Per quel che riguarda il tuo papà, posso portarti la mia esperienza. Quasi due anni fa al mio hanno diagnosticato un tumore al pancreas inoperabile: tre mesi di vita. Dopo un consulto con un medico di un altro ospedale ci siamo affidati ai medici dell'ospedale di provincia (piccolo ma efficiente) più comodo da raggiungere. Ci siamo fidati e questo ci ha permesso di non passare, ma soprattutto di non far passare mio papà già molto provato, da una visita all'altra. Ha iniziato la chemio e c'è ancora, oltre ogni aspettativa. La sua non è una gran vita, ma è autosufficiente e lucido, anche se sta molto male sempre. Lui ha una gran forza, ma anche una gran tranquillità e serenità. Segui l'istinto e cerca di capire cosa vuole lui. Sarà lui ad indicarvi la strada.
Un abbraccio
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 54
Località : Provincia di Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ciao

Messaggio  debbyp1 il Mar Dic 02, 2008 10:54 pm

ciao maurapa,
benvenuta.
so che lo sconforto e la confusione prevalgono, ma cerca di essere lucida ed informarti il più possibile sul da farsi.
quanti anni ha tuo papà?
che tipo di tumore hanno trovato?
dov'è localizzato?
scusa per le domande, ma più cose sappiamo, più facilmente riusciremo ad aiutarti.
ti sono vicina.
debby
avatar
debbyp1

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 40
Località : torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

maggiori informazioni

Messaggio  maurapa il Mer Dic 03, 2008 1:07 am

Grazie per avermi risposto, mi sento già meno sola.
Mio padre ha 76 anni ma sia a livello fisico che mentale è più giovane di almeno dieci anni, è un uomo molto attivo, e ancora lavorava come giardiniere, certo gli anni cmq ci sono.
Gli è stato diagnosticato un carcinoma polmonare a piccole cellule a sx, con infiltrazioni anche all'altro polmone.
Questa cosa pregiudica chiaramente l'intervento chirurgico.
Ci hanno detto che è un tipo di tumore che prolifera rapidamente, e che quando ce ne accorgiamo può avere già formato metastasi. La via che ci hanno consigliato di percorrere è quella della chemioterapia (3 cicli ogni ventuno giorni) e poi una rivalutazione con la tac.
Noi siamo di Firenze, ed i medici dell'Ospedale di Careggi (che è anche un Polo Universitario) ci sono sembrati molto sicuri nella diagnosi ed altrettanto sicuri della terapia da seguire.
Ma a me vengono un sacco di dubbi: facciamo bene a fermarci alla prima diagnosi? Dovremo chiedere una consulenza a qualcun'altro? Dovremo provare a contattare degli ospedali specializzati per il tumore del polmone? ma quali sono, e come si fa..... era questo che intendevo quando ho detto non so da che parte cominciare...
Ho la sensazione di perdere del tempo che potrebbe essere prezioso, e non vorrei pentirmi di non avere provato a fare il massimo....
Certamente tenendo presente la qualità della SUA vita, e quello che lui deciderà di fare...
grazie mille, davvero di cuore. Maura

maurapa
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: da che parte cominciare?

Messaggio  alma57 il Mer Dic 03, 2008 7:06 pm

Cara Maura, penso tu stia facendo le cose giuste; é normale avere timore di non fare tutto il possibile; prova a guardare sullo sportello cancro del corriere della sera gli ospedali specializzati per il tipo di tumore di tuo padre e puoi provare a contattarli; al limite andare con la cartella clinica se può farti sentire più tranquilla ma ormai i protocolli sono uguali in tutta Italia e se all'ospedale dove vi siete rivolti hai avuto la sensazione di persone competenti affidati.

alma57

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 10.08.08
Età : 60
Località : Todi

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: da che parte cominciare?

Messaggio  maurapa il Mer Dic 03, 2008 9:37 pm

Grazie a tutti, e ad Alma dico che proprio stamani avevo guardato il sito che mi hai detto, ho provato a mandare una mail allo specialista, e mi ha risposto. Per il tipo di diagnosi anche lui conferma la terapia iniziata e questo dovrebbe farmi stare meglio, se non fosse che ha anche precisato che è un tipo estremamente aggressivo....
Io non mi voglio fermare..non ci credo... !!
Baci a tutti
Maura

maurapa
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: da che parte cominciare?

Messaggio  ericabaroni il Mer Dic 03, 2008 10:42 pm

Non si può mai sapere cosa accadrà... Tutto dipende da tanti fattori. La sfera di cristallo non ce l'ha nessuno . In questi due anni varie volte ci hanno detto che era giunta la fine, ma mio papà c'è ancora. Certamente se vedo le foto solo di un anno fa... era un'altra persona. Le cure l'hanno cambiato, trasformato... Ma la testa è sempre quella, è ancora lucido ed autosufficiente. Due anni fa ci avevano detto "due mesi..." Non bisogna mai disperare, affronta le cose a piccoli passi, una per volta. Coraggio
Un abbraccio
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 54
Località : Provincia di Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ciao

Messaggio  debbyp1 il Ven Dic 05, 2008 1:36 pm

ciao, concordo con alma ed erika.
ma dare nulla per scontato!
prova sentire la clinica specializzata in tumori al polmone di Agropoli.
Sono molto bravi e molto preparati!
http://www.malzoniradiosurgery.it
Malzoni Radiosurgery Center
c/o Ospedale Civile di Agropoli
Via Marrota 1, 84043 AGROPOLI (SA), ITALY
Tel: + 39 0974 846764 Fax: + 39 0974 829410

ti sono vicina
un abbraccio
avatar
debbyp1

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 40
Località : torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ciao

Messaggio  kiljedi il Sab Dic 06, 2008 1:42 am

Maura, e' difficile dare consigli in queste situazioni, anche perche' solo TU conosci tuo padre, se ti vuoi informare o avere anche altre consulenze non e' per forza necessario che porti lui "fisicamente",l'importante e' portare con te tutti gli esami fatti per la diagnosi.
Un abbraccio kiljedi

kiljedi

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 21.11.08
Età : 39

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: da che parte cominciare?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum