qualche news dall'AIRC

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

qualche news dall'AIRC

Messaggio  annac il Gio Lug 31, 2008 1:20 pm

Una molecola che inibisce i linfociti traditori
Un tipo di linfociti, i T regolatori, aiutano il tumore a sopravvivere invece di distruggerlo. Ora si è scoperto che una molecola chiamata OX40 è in grado di renderli innocui

Una promettente novità per l’immunoterapia del futuro: così sono stati definiti i risultati del lavoro pubblicato da Silvia Piconese del Dipartimento di oncologia sperimentale dell’Istituto nazionale tumori di Milano.
Utilizzare il sistema immunitario del paziente contro il cancro, visto come un agente esterno da eliminare, è il principio alla base dell’immunoterapia che si è rivelata uno strumento utile per la cura di diversi tipi di tumore. Nonostante i buoni risultati già ottenuti, ci sono ancora molti ostacoli che impediscono di raggiungere una piena efficacia di queste terapie, primo tra tutti la complessità della risposta immunitaria e le interazioni tra i molti tipi di cellule che compongono il sistema immunitario.

Piconese e colleghi hanno studiato un particolare tipo di cellula, i linfociti T regolatori (T reg), considerata il maggiore ostacolo al successo dell’immunoterapia.
Un tumore in fase di crescita attiva attua infatti diverse strategie per evitare l’attacco da parte delle difese naturali dell’organismo: una di queste consiste proprio nell’aumentare il numero dei linfociti T reg e nell’accumulo di tali cellule nel tumore. I risultati della ricerca, condotta anche grazie al sostegno di AIRC, hanno chiarito il legame tra le cellule T reg e OX40, una molecola già nota per il suo ruolo nell’insorgenza di malattie autoimmuni e per la sua cooperazione con altre molecole in grado di stimolare la risposta immunitaria.

In particolare, la presenza di OX40 sembra essere in grado di inattivare le cellule T reg.
I risultati dello studio, condotto per ora solo in un sistema sperimentale, costituiscono dunque un importante passo avanti verso una nuova e più efficace strategia di immunoterapia nell’uomo.

Un nuovo bersaglio per il vaccino anticancro
Il recettore CD36 è un buon obiettivo per una terapia innovativa che stimola la risposta immunitaria contro i tumori

Come funzionano i vaccini contro il tumore? Essenzialmente si tratta di riuscire a individuare delle molecole particolari (antigeni) presenti sulla superficie delle cellule tumorali e di fare in modo che la risposta del sistema immunitario venga indirizzata contro di esse.

Elisa Tagliani del Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologia di Trieste, in collaborazione con un gruppo di ricerca internazionale, ha recentemente identificato un nuovo potenziale bersaglio per le strategie di immunoterapia: un recettore, noto come CD36, presente sulla membrana di alcune cellule dendritiche.
Le cellule dendritiche, sulle quali si è focalizzato il lavoro di Tagliani e colleghi, sostenuto anche dal contributo AIRC, sono particolari cellule del sistema immunitario, tra le prime a intervenire in risposta all’invasione da parte di agenti esterni, quali per esempio virus e batteri, ma anche al tumore.

Queste cellule non sono tutte uguali: sulla loro superficie possono essere presenti diverse molecole e proprio queste differenze determinano il tipo e l’efficacia della risposta immunitaria.
Con una particolare tecnica che permette di osservare migliaia di molecole in una sola volta, il gruppo di ricercatori ha identificato, e in seguito caratterizzato, un frammento di DNA in grado di legarsi meglio degli altri al recettore CD36 e di indurre una risposta protettiva a lungo termine contro il tumore.
Quanto emerso da questa ricerca costituisce un passo avanti verso la creazione di una efficace terapia anticancro basata sulla vaccinazione
avatar
annac

Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum