HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  Ferdinando il Mer Giu 04, 2008 10:23 am

Brevemente sulla "stampa oncologica" : in questi ultimi mesi sono stati dati alla stampa tantissimi testi(coli) sul nostro problema, di tutti i tipi e le specie.Io ne ho comprato alcuni ma mi è subito apparso un grande business ripetitivo di vissute vissutissimi, senza alcuna originalità nella forma (non c'è un cancro uguale ad un altro?) e nella sostanza, una specie di gara a piangersi addosso o una prosa ai limiti della tolleranza. Per una vi cito quella che avevo già anticipato (ammetto, con una punta di rammarico per il rischio di aver perso la primogenitura che avrei però ben voluto vendere per il famoso piatto di lenticchie, che dopo le d… sono -erano? - quasi la mia passione!). E mi riferisco a Cristina Piga- titolo: Ho il cancro e non ho l’abito adatto – Retrotitolo: E’ con l’ironia che si vince. Mursia- Edito 6(?)/07 – 4 ristampe programmate: anno 07- 08 – 09 – 10 - Prefazione:prof. Paolo Marchetti- Onc.Med. UniAquila e Dir.U.O.C. Onc.Med. Az.Ozsp.Sant’Andrea di Roma ( ..e non so se mi spiego per la noblesse!).
Tornando ad esso, il test…, è di pag. 79 – dimensioni 14 x 20 – brochure in plastica , colori “fichi e delicati”,due crucce per panni con gancio che forma la C ( di cancro ?). patinata, insomma tipograficamente O.k.. due dati: capitolo più lungo : < 15 AGOSTO > - n. 3 pagine e la facciata più piena-lunga è la 25 (parole246, caratteri spazi esclusi 1.224; caratteri spazi inclusi 1.462; paragrafi 9; righe 34; pagina più breve: < IL CATTIVO – Ha gli occhi azzurri. Ma è un’altra storia. >. Costo € 9.90, avvocato consulente della pubblica amministrazione. L’ho bruciato in 15’ e me ne sono un po …pentito. Lo so, è colpa mia,ero in giornata no, e nonostante la buona volontà non sono riuscito a provare una sola emozione o interesse stilistico. Vi ho letto invece una marcata tendenza alla telegrafia ed alla estremizzazione parolistica lineare (scolastica?), tipo frase minima: soggetto e predicato! Sono spietato, tumoratamente arrabbiato con me stesso, non per il pericolo scampato, ma proprio per il contrario, cioè io non sono riuscito a percepire, sempre per colpa mia e della mia aridità e limiti intellettuali, rischiando così di malamente banalizzare la patologia ma senza riceverne però commozione, divertimento o aver ricevuto quel contributo di ironia che pure i titoli mi avevano promesso! Il business sarà forse il vero ostacolo che rischia di inflazionare il mercato di “testicoli” e nel senso che stavolta avete capito! Sono arrabbiato con la mercificazione del dolore per fini che non capisco e men che meno perdono. Fermatemi e non abbiate riguardo nel contraddirmi!Ferdinando
avatar
Ferdinando

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 76
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  ericabaroni il Mer Giu 04, 2008 1:11 pm

Anch'io nello scorso fine settimna mi sono letta un libro "oncologico" : LOVE LIFE. Storia D'amore(!!!??!!)... Fossi stata nei panni della protagonista, avrei fatto fuori il marito prima che il cancro facesse fuori me. Comunque un libro che si legge tutto d'un fiato e che mi ha colpito per le emozioni che sa suscitare. In una pagina mi sono rispecchiata completamente..." La gente che ci circonda non capisce più niente. nessuno lo dice, ma notiamo che gli amici comincino a dubitare che le cosesiano davvero drammatiche come abbiamo sempre sostenuto....Gli amici e i parenti riescono a immedesimarsi solo per poco tempo con chi ha una malattia mortale. La persona in questione a un certo punto guarisce oppure dopo un po' muore, è così semplice, no?"

Queste frasi rispecchiano quello che sento intorno a me riguardo a mio papà. Tutti si aspettavano che un anno fa morisse e invece, visto che lui ha tirato fuori unghie e denti per resistere al cancro, molti quasi dubitano della effettiva gravità. Chi non ci passa non pensa che si può combattere, anche nelle situazioni più estreme.
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 55
Località : Provincia di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  Ferdinando il Mer Giu 04, 2008 4:29 pm

Erica, anch'io l'ho letto tutto di un fiato e per la propria nordica semplicità a scorrevolezza ne sono rimasto affascinato. Nasce da una storia vera ma credo che buona parte sia stata romanzata e bene pure: evviva chi comunque riesce a trasmetterti qualcosa di cui ne vale la pena. Quella coppia, così particolare e lontana dalla nostra cultura ( o no?) mi ha appassionato ed alla fine, perchè purttroppo c'è, non m'ha lasciato l'amaro in bocca. Non è poco! Ciao. Ferdinando.
P.S. Vale la pena di leggerlo!
avatar
Ferdinando

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 76
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  ericabaroni il Gio Giu 05, 2008 10:29 am

E' vero che vale la pena di leggerlo. La coppia descritta è lontana dai nostri standard... Ma nel libro ci sono tante verità, pensieri che forse molti provano ma non hanno il coraggio di esprimere.
Adesso sto leggendo il libro di Randy Pausch "L'ultima lezione". Me l'ha consigliato Pierpaolo. Ho letto poche pagine, ma non è male. Un po' più impegnativo.
Ciao
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 55
Località : Provincia di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LOVE LIFE

Messaggio  Ferdinando il Gio Giu 05, 2008 10:49 am

Penso che ci sia stato un gran casino, in effetti io mi riferivo a LOVE LIFE letto da Ericabaroni e non certamente quello della Piga la cui mia personale recensione ritengo che sia più che chiara. Va da se che il P.S. Vale la pena di leggerlo! si riferisce a LOVE LIFE e non all'altro. S'intende per quanto mi riguarda. Ferdinando
avatar
Ferdinando

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 76
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  ericabaroni il Gio Giu 05, 2008 10:51 am

Avevo capito che ti riferivi a Love Life. Quello della Piga lo leggerò prossimamente...
Ciao
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 55
Località : Provincia di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  annac il Gio Giu 05, 2008 12:23 pm

io personalmente non ho ancora letto nulla di quello che è stato segnalato qui, riguardo a storie "oncologiche"...ho un pò di "paura", forse perchè ancora troppo debole per affrontare un lettura del genere, paura forse di arrabbiarmi troppo con il "destino" che non ha voluto darci il tempo per affrontare questa malattia, ma ce l'ha "servita" troppo tardi quando ormai era inutile lottar,e sperare...e questo per me rimarrà sempre una grossa ferita! Però vorrei iniziare, e magari lo farò con quello recensito da Erica, mi fido di voi.
Concordo comunque con te ferdinando quando scrivi che delle volte certi testi sembrano scritti più per "marketing" che per trasmettere emozioni.
Sarà che si tratta di esperienze troppo personali, difficili da comprendere, ma sarà anche che la tematica è indubbiamente di effetto e anche purtroppo di attualità...come dire....cavalcano un pò l'onda??! brutto pensarlo, forse, ma io sono abbastanza disillusa e disincantata.
avatar
annac

Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  Ferdinando il Gio Giu 05, 2008 4:56 pm

ANNAC, penso anch'io che LOVE LIFE sia per te il modo migliore per scoprire come nonostante la bestia sia possibile vivere una propria vita pur a termine, ma sempre piena di sensazioni e sentimenti che ce la redono unica. Ce n'è anche qualcun'altro,se vuoi conoscerlo.
Smetto di essere serio e ti prenoto per il mio semiserio "Epistolario oncologico" che, prima o poi, vedrà la luce. Certo che dovrai armarti di tantissima buona volontà per mandarmi a quel paese, per lo stile che non sempre è agevole, e per il contenuto ,che spero tantissimo ti farà sorridere e pensare con pronfonda dolcezza a chi....
Ciao Annac ed a presto! Ferdinando
avatar
Ferdinando

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 76
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  ericabaroni il Mar Giu 10, 2008 9:01 am

Ho letto anch'io ieri sera in un quarto d'ora il libro di Cristina Piga. Concordo con te Ferdinando, troppo telegrafica e scarse emozioni. L'ironia? Qua e là, ma niente di che. Quando ha descritto l'atteggiamento del marito mi sembrava di sentire i sospiri di mia suocera... Qualche spunto buono, ma alla fine rimani in sospeso, manca qualcosa.
Ho letto invece l'anteprima del tuo epistolario. Per ora: COMPLIMENTI!!!!
Ora scappo, la famiglia mi reclama!
A presto
Un abbraccio
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 55
Località : Provincia di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  Ferdinando il Mar Giu 10, 2008 9:26 am

ERICA, la tua conferma sulla Piga mi solleva da un dubbio che devo confessarti: avevo una leggera punta di immotivata gelosia per i sorrisi che prometteva? Ad ogni modo penso sempre che lo stile telegrafico (ermetico in poesia) non credo sia adatto a descrivere , tanto più in chiave leggermente ironica, situazioni oncologiche che già è difficile descrivere, figurarsi se estremamente sintetizzare. E' d'altronde pur vero che la prolissità è difetto opposto e quindi..., allora penso sia giusto fermarsi all'ovvietà: ogni nostro libro parla per se e non è ascrivibile in correnti o ismi che vuoi. Insomma,il nostro non è un genere letterartio, bensì un modo naturale,per ognuno di noi, di esprimere il proprio sentire e riuscire a trasmetterlo a chi legge e che ,quasi sempre non è un lettore..."estraneo".
Ciao e grazie per i complimenti che spero ti sentirai di ripetere alla...fine della lettura , a a meno che non dovrai evidenziare difetti ed incompletezze. Ferdinando
avatar
Ferdinando

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 76
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  ericabaroni il Mar Giu 10, 2008 12:26 pm

Caro Ferdinando, spero di poter leggere presto il tuo libro per intero. Poi ti dirò sicuramente cosa ne penso, ma già l'inizio mi sembra grandioso. La tua ironia mi piace molto, anche se talvolta un po' faticosa da seguire. Ma senza fatica che soddisfazione c'è?
Ciao
Erica
avatar
ericabaroni

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 55
Località : Provincia di Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Se ci sei batti un colpo.

Messaggio  autore1 il Mar Apr 14, 2009 9:26 pm

Attendo tue notizie. Ho letto i post: sono istruttivi. A presto da Elia.

autore1

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 10.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: HO IL CANCRO E NON HO L'ABITO ADATTO .

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum