LA PROGRESSIONE DELLA MALATTIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA PROGRESSIONE DELLA MALATTIA

Messaggio  ANGELA74 il Mar Dic 17, 2013 1:13 pm

Buongiorno a tutti,
è la prima volta che scrivo qui, anche se Vi ho letto e Vi sto leggendo da un po' di giorni.
Ieri ho parlato con l'oncologo nel reparto dove al momento è ricoverata mia madre (operata per adk al retto e nefrectomia al rene destro il 31/05/2012, portatrice di stomia per circa 4 mesi, ricanalizzata il 27/10/2012, da giugno ha fatto chemioterapia ridotta al 40% visto l'insufficienza renale cronica che purtroppo non ha dato effetti positivi). Da due settimane è ricoverata per il valore della creatinina che era troppo elevato, valore ristabilizzato a seguito di flebo continue. La tac fatta nei giorni scorsi ha evidenziato che la malattia progredisce (me lo immaginavo visto il dolore forte che provava in questi giorni). La massa tumorale è in zona presacrale, sono aumentati anche i noduli al polmone. La tac ha evidenziato anche un riversamento pleurico e inizio di ascite. Il dottore ha detto che le prospettive sono di 6-8 settimane di vita. Verrà dimessa in questi giorni ed inizierà il supporto infermieristico a domicilio. Mia mamma vive con me, il mio compagno e ns. figlio di 5 anni. Io e le mie sorelle però abbiamo detto al dottore di inserire mia madre nelle liste d'attesa per l'hospice perchè quando peggiorerà con un bambino in casa sarà molto difficile seguirla e poi ho paura che il bimbo subisca un trauma. Adesso mia mamma sta relativamente bene. E' solo un po' intontita. Lo so che nessuno può sapere come si evolverà la malattia...il dottore ha detto che perderà le forze giorno per giorno finchè si spegnerà.. A mia mamma abbiamo detto che la terapia sarà sospesa per un mese o due finchè il valore della creatinina non si ristabilizza . Mi sembra di prenderla in giro. Ma dirle la verità non ha senso. Lei ci tiene a fare la terapia perchè è l'unica speranza per guarire. Lei vuole guarire...mi sento a pezzi, distrutta, e devo invece star serena, per lei, per mio figlio che ieri mi ha visto piangere e si è messo a piangere anche lui..piango di nascosto, piango in ufficio, piango in auto..adoro mia madre....odio perderla..odio il pensiero di perderla. Dentro di me so che devo GODERE questi ultimi giorni con lei..e memorizzarli nella mia mente, nel mio cuore..ma vederla sdraiata nel letto..che dice "ah..quando vengo a casa ci mettiamo a fare i capelletti..."..." mi metto a fare la maglia..devo tenere la mente in allenamento altrimenti....". La sua mente vuole fare tante cose..ma il suo corpo non glielo permette...è tutto molto doloroso...

ANGELA74

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 17.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum